La Rappresentazione Geometrica di Dio, Zero

Olio su tela
cm 100x100



"La Rappresentazione Geometrica di Dio, Zero"

In realtà, più che zero, il simbolo è proprio il cerchio, che é il modo in cui gli antichi egizi rappresentavano la divinità solare, o, per la precisione, un cerchio con al centro un punto. Il percorso labirintico simboleggia la ricerca spirituale. Qui tutto é circolare, a ricordare anche i cicli di nascita, morte e rinascita induisti e buddisti. Se si osservano con attenzione i quattro quadrati negli angoli, si noterà che le decorazioni al loro interno si sviluppano a partire da quello in basso a destra  via via sempre di più seguendo quello che é il movimento circolare del sole;  le forme esteriori dei quadrati  rappresentano in realtà un movimento circolare, a simboleggiare anche l'illusorietà dell'apparenza


"The Geometric Representation of God, Zero"

In reality, more than zero, the symbol is really the circle, which is the way in which the ancient Egyptians used to represent the solar divinity, or, to be more precise, a circle with a point in the centre. The labyrinthine route symbolizes the spiritual quest. Here all is circular, to recall also the Hindu and Buddhist cycles of birth, death and rebirth. If the four squares in the corners are carefully examined, it can be noted that the decorations inside them develop from the one at the bottom right, gradually following more and more what is the circular movement of the sun; in reality, the exterior forms of the squares represent a circular movement, to further symbolize the illusion of appearance.